Associazione Musicale “Il Pianoforte”
Comune di Sarzana – Assessorato alla Cultura
Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana


Festival pianistico Città di SarzanaChiostro di San Francesco

Piazza Don Richetti
3-6-8 agosto 2013

(In caso di pioggia, per gentile concessione della Famiglia Gemmi, i concerti si terranno presso il Loggiato in via Bonaparte 11)

A cura dell’Associazione Musicale “Il Pianoforte”
Direzione artistica e organizzazione di Claudio Cozzani
(Info: 0187560298-3398013956)


Il Festival Pianistico “Città di Sarzana”,nato nel 1995 come unico Festival della provincia spezzina dedicato interamente al pianoforte e con lo scopo di promuovere la storia della letteratura pianistica analizzando quindi oltre all’aspetto spettacolare-concertistico anche quello didattico-divulgativo. I promotori del Festival sono stati i fondatori dell’Associazione Musicale “Il Pianoforte” ed in particolare il Direttore Artistico M° Claudio Cozzani, il Presidente onorario Prof. Pier Giorgio Grasso Peroni e la Sig.ra Marina Giuntoni, segretaria e coordinatrice dell’Associazione, oltre naturalmente all'Assessorato alla Cultura del Comune di Sarzana.

Quest'anno,il Festival Pianistico "Città di Sarzana" giunge alla XIX edizione.

La rassegna aprirà venerdì 3 agosto alle 21.15, presso il Chiostro di San Francesco, con un concerto del pianista Giuliano Cucco.
La manifestazione è organizzata dall'Associazione Musicale "Il Pianoforte" e dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Sarzana con il contributo della Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana.

 

1° Concerto Sabato 3 agosto – ore 21,15

“Il classicismo viennese” - Haydn e Beethoven (Il Maestro e l’Allievo)

Pianoforte: Giuliano Cucco

  • J. Haydn - Sonata Hob XVI: 34
  • L. V. Beethoven - Sonata op.14 n°1
  • L. V. Beethoven - Sonata op.2 n°1

Giuliano Cucco Giuliano Cucco, nato a Biella, ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte con la prof.ssa Iris Moscarola, perfezionandosi in seguito con il Maestro Carlo Vidusso a Milano e con il Maestro Jean Micault a Vercelli frequentando i corsi superiori del Liceo Musicale "G. B. Viotti".
Diplomatosi nel 1978 al Conservatorio "G.Martini" di Bologna, ha ottenuto premi in vari concorsi nazionali ed internazionali, tra i quali: il primo premio al Concorso Nazionale di Osimo; il secondo premio al Concorso Internazionale di Stresa; il primo premio assoluto al Concours National de Paris, categoria "Superieur" e la "Mention d'exellence" al Concorso dell'Associazione dei Conservatori di Francia.
Proseguendo gli studi di perfezionamento, ha conseguito nel 1980 la "Licence d'Einseignement" presso l'Ecole Normale "Alfred Cortot" di Parigi; in seguito nel 1987 il Diploma di Perfezionamento all'Accademia Internazionale Superiore di Musica "Lorenzo Perosi" di Biella sotto la guida del Maestro Aldo Ciccolini; nel 1989 il Diploma di Maturità Concertistica presso la Musikhochschule di Saarbrücken nel cui ambito ha studiato con Alexander Sellier, Vlado Perlemuter, Gerhard Oppitz e dove ha anche registrato per la Radio Nazionale Tedesca.
Allo studio del pianoforte ha inoltre affiancato quello di composizione come allievo di Bruno Bettinelli.
Ha tenuto numerosi concerti in qualità di solista, partecipando a importanti stagioni come i concerti organizzati dall'Università di Torino, dal Teatro Nuovo di Torino per Crea, dalla Società del Quartetto del Viotti di Vercelli, da "Amici della Musica" di Sorrento, da "Settembre musicale" di San Giulio d'Orta, dall'Università della Saar e altre iniziative che gli hanno permesso di suonare alla Salle Cortot e alla Salle Gaveau di Parigi.
Recentemente suona anche in duo e con formazioni cameristiche ed è invitato regolarmente come membro della commissione in concorsi internazionali oltre ad essere il direttore artistico del Festival pianistico e cameristico biellese e del concorso pianistico internazionale “Un ricetto in musica”, che si svolge nel borgo medievale di Candelo presso Biella.
Ha inciso in duo con il pianista Giuliano Bellorini per la casa discografica Sheva l’opera omnia delle composizioni di Mozart a quattro mani (2007) e delle composizioni a quattro mani di Debussy e Claudio Salina (2008).
Vincitore del Concorso a cattedre per i Conservatori, attualmente è docente presso il Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara.
E’ presidente dell’Associazione Musicale “Il Flauto di Pan”

 

2° Concerto

Martedì 6 agosto – ore 21,15

“Il pianoforte nella musica da camera”
Giuseppe Verdi e il melodismo francese

Massimo Colombani flauto - Paolo Valcepina pianoforte

  • F. Borne - Fantasia brillante sulla Carmen di Georges Bizet
  • G. Verdi - Vieni t’affretta (da Macbeth)
  • G. Briccialdi - Fantasia sul Trovatore di Giuseppe Verdi
  • Intermezzo pianistico
  • P. Taffanel - Fantasia su Francesca da Rimini di Ambroise Thomas
  • G. Verdi - La donna è mobile (da Rigoletto)
  • P. Genin - Fantasia sulla Traviata di Giuseppe Verdi

Massimo ColombaniMassimo Colombani,nato a Sarzana nel 1988 inizia ad avvicinarsi al flauto all'età di nove anni, per poi proseguire presso il Conservatorio "Giacomo Puccini" di La Spezia, dove si diploma nel 2006.
In seguito si perfeziona alla Civica Scuola di Musica del Politecnico delle Arti di Milano sotto la guida di Raffaele Trevisani, frequentando anche dal 2010 i corsi di Sir James Galway, il quale lo considera un valente musicista.
Ha partecipato a concorsi internazionali quali il Theobald Boehm di Monaco di Baviera facendosi apprezzare dalla giuria e dal pubblico e ha tenuto recitals solistici presso la Sala Teatro del comune di Santa Maria di Sala (VE) e la sala dello Studio Teologico del Santo presso la Basilica di Sant'Antonio di Padova ottenendo grandi consensi.

 

 

 

 

Paolo ValcepinaBrillante virtuoso del pianoforte,Paolo Valcepina svolge attività concertistica in tutto il mondo.
Dopo il diploma in pianoforte,conseguito presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano con il massimo dei voti e la lode, si è perfezionato in Italia e all'estero con interpreti del calibro di Paul Badura-Skoda e Dana Protopopescu ed è stato allievo di Bruno Canino.
Ha partecipato a concorsi nazionali ed internazionali salendo più volte sul podio dei vincitori.
Si è classificato secondo al concorso pianistico internazionale Camillo Togni e terzo al “Premio Venezia” al Gran Teatro La Fenice, concorso riservato ai migliori pianisti italiani, nell'edizione 2005.
E’ stato insignito della medaglia d'argento del Presidente della Repubblica italiana.
Ha tenuto recital in luoghi prestigiosi come l'Auditorium al Duomo di Firenze, la RSI Radiotelevisione Svizzera, il Palazzo della Triennale di Milano; si è esibito in tournée in Sardegna per gli Amici della Musica di Cagliari e in Umbria per la Società dei Concerti di Bevagna.
Nel 2013,anno verdiano, ha debuttato in Cina con una tournée dedicata al grande operista italiano, esibendosi a 4 mani con Giuseppe Bruno con il quale forma un duo stabile, in contesti di prestigio come il City Theatre di Shanghai e il futuristico National Centre for Performing Arts di Pechino.
Ha studiato composizione presso il Conservatorio di Milano ed è attivo anche come interprete di musica contemporanea.
Ha partecipato ad importanti progetti come la cantata Giorno d'Ira in memoria delle vittime della strage di Bologna, data con enorme successo di pubblico alla basilica di San Fedele in Como, e InFormeArmoniche, installazione di scultura e musica dal vivo portata in tournée in Lombardia tra il 2007 e il 2008.
E’ pianista accompagnatore a contratto presso il Conservatorio Giacomo Puccini della Spezia.

 

3° Concerto

Giovedì 8 agosto – ore 21,15

“Serenata Spagnola”

 

Pianoforte a quattro mani - Carlos Lama e Sofia Cabruja

 

M. Moszkowski - Tre Nuove Danze Spagnole

  • Allegro ma non troppo

  • Andante con moto

  • Habanera. Allegretto


D. Basomba - Don Quijote El caballero de la triste figura

  • Penetrando en la Quimera

  • Contra el mundo

  • Canción del loco enamorado

  • Gran burlesca

  • Muerte


I. Albéniz - Dalla “Suite española”

  • Cádiz

  • Sevilla

  • Aragón

  • Castilla

Carles Lama e Sofia Cabruja Carles Lama e Sofia Cabruja rappresentano un modello di talento artistico nel mondo della musica classica e uno dei duo pianistici più riconosciuti in Europa.
Acclamati da pubblico e critica per la loro capacità straordinaria di commuovere gli ascoltatori,il duo presenta una sincronizzazione spettacolare e una rarissima intesa reciproca.
Carles e Sofia hanno ottenuto l’elogio della critica per la loro tecnica brillante,la passione, la qualità ineguagliata del suono e l’infinita eleganza dell’esecuzione.
Con una profonda conoscenza di tutti i generi della musica classica,Carles e Sofia hanno sviluppato uno stile unico nell’interpretazione del repertorio a quattro mani.Il duo possiede grande varietà di colori orchestrali,un fraseggio particolarmente naturale e un cantabile impressionante,uniti ad un profondo senso di consapevolezza armonica.
Dal 1987,anno in cui hanno cominciato a suonare insieme,la carriera internazionale di Carles e Sofia li ha portati ad esibirsi in sedi importanti quali Carnegie Hall (New York),Kolarac Memorial Hall (Belgrade),Teatro Solís (Montevideo).Suonano regolarmente in capitali internazionali come Parigi,Londra,Madrid,Bruxelles,Roma, Barcellona,Milano,Praga,Belgrado,Tokyo,Kuala Lumpur,Shangai,S. Pietroburgo,Mosca, Buenos Aires in recital a quattro mani o insieme ad orchestre tra cui la London City Chamber Orchestra,Orquestra Simfònica de Sao Paulo,Orchestre de Chambre du Namurois,Tokio Chamber Orchestra,Malaysia Philarmonic Orchestra e Hermitage State Orchestra.
Nati entrambi a Girona (Catalogna,Spagna) hanno mostrato eccezionali doti musicali sin da giovanissimi.Dopo il diploma presso il Conservatorio di Barcellona,hanno continuato la loro formazione musicale,dapprima presso la Ecole Normale di Parigi e successivamente presso la Hartt School of Music (Università di Hartford,USA).I professori che li hanno influenzati maggiormente sono la pianista russa Nina Svetlanova e il pianista brasiliano Luiz de Moura Castro.
Il loro repertorio spazia da Bach al XXI° secolo e include tutti i pezzi principali per piano a quattro mani unitamente alle trascrizioni per orchestra più brillanti e impegnative.Il duo ha inoltre stretto relazioni con molti compositori contemporanei come John Carmichael e Daniel Basomba che,dopo averli ascoltati,hanno creato pezzi appositamente per loro.
Carles e Sofia sono acclamati artisti della casa discografica “KNS-Classical”,la cui discografia include la Fantasia di Schubert in Fa Minore,il Valzer di Brahms Op. 39,la Suite di Rachmaninov Op. 11e l’intera opera di pezzi a quattro mani del compositore australiano John Carmichael.
Carles e Sofia sono impegnati in diverse attività volte a promuovere e diffondere la musica classica e i suoi artisti,avendo fondato e sviluppato diverse serie di concerti, festival e programmi televisivi.
In virtù della loro passione per la formazione,sono stati invitati a tenere conferenze e lezioni in Master presso diversi Paesi Europei e Asiatici come Italia,Grecia,Germania, Francia,Cina,Giappone e Singapore.
Carles e Sofia sono da sempre attivi nel supporto alle cause sociali.Nel 2001,Sua Altezza Reale Margarita de Borbón li ha insigniti di un’onorificenza speciale per UNICEF,come riconoscimento del loro impegno umanitario.